Tau Zero

Chi legge la storia, se non gli storici quando correggono le loro bozze?

Archive for the ‘presidenziali 2008’ Category

Il doposbornia di Sarah Palin

with one comment

Lo so: non si spara sulla Croce Rossa, ma quando Sarah Palin è tornata al lavoro, i più maligni hanno notato che al suo look era successo qualcosa. Qualcosa di molto simile alla fiaba di Cenerentola quando, dopo il ballo, scocca la mezzanotte e l’incantesimo svanisce. Il risultato, in effetti, era questo:

Poi, il colpo di grazia. Tra i democratici duri e puri si maramaldeggia facendo circolare adesivi come questi.

keep_the_change_2

(thanks to Mudflats)

Annunci

Written by Gianni Silei

lunedì, 10 novembre 2008 at 9:19 am

E ora finiamo il lavoro

leave a comment »

Con l’elezione di Obama, scrive Thomas Friedman, la guerra civile è davvero finita. E può iniziare la ricostruzione.

Written by Gianni Silei

mercoledì, 5 novembre 2008 at 8:16 am

Qualcosa è cambiato

with 5 comments

obama011

I have a dream that one day,
the sons of former slaves
and the sons of former slave owners
will be able to sit down together
at the table of brotherhood.

Written by Gianni Silei

mercoledì, 5 novembre 2008 at 5:21 am

I wanna be elected

with one comment

Written by Gianni Silei

martedì, 4 novembre 2008 at 10:53 pm

Cinque cose da tenere d’occhio per seguire il voto di stasera

with one comment

E’ stata una campagna elettorale lunga e massacrante. Ma anche dispersiva per la mole di informazioni che si sono susseguite man mano che si avvicinava l’election day. E il sovraccarico aumenterà, se possibile, questa sera. Mark Halperin consiglia allora di prestare attenzione a cinque indicatori. Per non perdersi tra grafici, proiezioni e alterarsi di cartine colorate di rosso o di blu.

Written by Gianni Silei

martedì, 4 novembre 2008 at 8:43 am

A proposito di élites

with one comment

boston.com

Matt Davies (boston.com)

Comunque vada, sarà un successo

leave a comment »

Qualunque sia l’esito del voto, scrive Simon Schama, l’epoca di George W. Bush è terminata. E, a suo dire, visto il bilancio fallimentare della sua amministrazione e della sua dottrina, la cosa è già di per sé una buona notizia. Addio Dubya.

Written by Gianni Silei

lunedì, 3 novembre 2008 at 3:41 pm