Tau Zero

Chi legge la storia, se non gli storici quando correggono le loro bozze?

Archive for the ‘news’ Category

Ban Ki on the Moon

with 3 comments

Qualcuno sa che fine hanno fatto le Nazioni Unite?

Written by Gianni Silei

domenica, 4 gennaio 2009 at 5:22 pm

Quei piccoli, rassicuranti punti fermi del giorno di capodanno

leave a comment »

linus1Il giorno di capodanno è fatto di anche di consuetudini. In certi casi di veri e propri tormentoni che, sebbene talvolta ci irritino, hanno comunque, nonostante ci costi ammetterlo, un non so che di rassicurante. Rappresentano dei punti fermi. Forse perché ci ricordano tempi passati. La gioventù, l’infanzia. Sanno di focolare, sono come una stella polare di fronte al tempo che passa e che, lentamente ma inevitabilmente,  cambia noi e il mondo che ci circonda.

Anche per questo inizio 2009, ogni consuetudine sarà rispettata: ci sarà il concerto di capodanno, ci saranno i servizi dei TG con le immagini dei fuochi d’artificio di Sydney e via via delle altre metropoli che festeggiano la mezzanotte,  vedremo i suggestivi scorci delle piazze italiane in festa, ascolteremo il bollettino dei feriti per i botti, scuoteremo la testa di fronte ai soliti temerari tuffatori che sfidano le acque gelide (e la leptospirosi), ascolteremo oroscopi  e previsioni e, infine, ci informeremo sugli sviluppi della solita guerra in medio oriente.

Addio 2008. Benvenuto 2009. E’ bello sapere che, in fondo, le tradizioni vengono sempre rispettate.

Written by Gianni Silei

giovedì, 1 gennaio 2009 at 1:00 am

Testamento biologico

leave a comment »

Morten Morland (Times)

Morten Morland (Times)

Written by Gianni Silei

mercoledì, 31 dicembre 2008 at 10:39 am

Quando il politico va in vacanza

leave a comment »

Come molti sanno, Hitler preferiva il fine settimana per realizzare i suoi colpi di mano in politica estera. Ad esempio, la rimilitarizzazione della Renania (e non dell’Arenaria, come talvolta capita di sentire da qualche esaminando), avvenne, in spregio agli accordi internazionali, il 7 marzo 1936. Di sabato. Lo stesso dicasi per l’annessione dell’Austria: 12 marzo 1938, ancora sabato.

La scelta non era casuale. Il führer sapeva che i politici inglesi, membri del governo inclusi, osservavano scrupolosamente la tradizione nazionale del week-end e dedicavano perciò al riposo gli ultimi due giorni della settimana,  spesso recandosi in campagna o in altre amene località fuori Londra. Il che rendeva più lunga e macchinosa la reazione dell’esecutivo di Sua Maestà in caso di improvvise emergenze, amplificando il fattore sorpresa a favore della Germania nazista.

Alla luce di alcune recenti notazioni di cronaca, e fatte – per carità – tutte le debite proporzioni, è divertente immaginare quale incredibile accelerazione avrebbe avuto la politica espansionistica del nazionalsocialismo se Neville Chamberlain avesse gestito la crisi di Monaco dai Caraibi o se Anthony Eden avesse rilasciato alla stampa le prime dichiarazioni sull’occupazione da parte della Wehrmacht della regione renana  in tuta da sci dentro una baita di montagna.

Written by Gianni Silei

martedì, 30 dicembre 2008 at 8:28 pm

Il segreto di pulcinella

leave a comment »

Clamoroso alla BBC: spulciando nei National Archives tra le carte del governo laburista Callaghan, i cronisti hanno scovato un documento segreto.

Nel quale si parla dello stato pietoso in cui versavano allora l’esercito e le altre forze armate di Sua Maestà.

Insomma, parrebbe – ma non è certo – che negli anni Settanta l’unica efficace difesa per il Regno Unito contro un’aggressione sovietica, fosse rappresentata dai missili nucleari americani.

Written by Gianni Silei

martedì, 30 dicembre 2008 at 12:29 pm

Bastava tenere la TV spenta

leave a comment »

Qualche giorno fa tutti i telegiornali hanno dato grande risalto a una notizia raccapricciante e orribile, dagli effetti imprevedibili sulla psicologia dei bambini, proveniente da Los Angeles. Questa notizia è stata ripetuta da tutti i telegiornali il giorno di Santo Stefano, con la solita morbosità nel raccontare i particolari e nell’indugiare nell’orrore senza fine. Non ho potuto e saputo spiegare a mio figlio le ragioni di tanta cieca ferocia, che non ha pietà dei bambini e che avviene proprio alla vigilia del Natale, cioè nel giorno in cui la famiglia si riunisce nel segno del calore degli affetti.

Sandro Bondi oggi

Written by Gianni Silei

domenica, 28 dicembre 2008 at 5:39 pm

E’ morto Huntington, teorico dello scontro delle civiltà

leave a comment »

A volte il destino è davvero beffardo. E’ morto Samuel Huntington. E la notizia è arrivata mentre a Gaza piovevano bombe.

Written by Gianni Silei

sabato, 27 dicembre 2008 at 7:03 pm