Tau Zero

Chi legge la storia, se non gli storici quando correggono le loro bozze?

Archive for the ‘media’ Category

Ban Ki on the Moon

with 3 comments

Qualcuno sa che fine hanno fatto le Nazioni Unite?

Written by Gianni Silei

domenica, 4 gennaio 2009 at 5:22 pm

Colpo beneaugurante???

with 2 comments

Written by Gianni Silei

giovedì, 1 gennaio 2009 at 4:34 pm

Salvato in corner

leave a comment »

Nel suo discorso di fine anno alla nazione, Nicolas Sarkozy ha preannunciato per i francesi sudore e lacrime: il 2009  – ha detto –  sarà infatti un anno di “grandi difficoltà”. Occorrerà allora un “grande sforzo” per prepararsi al “mondo nuovo” che nascerà dalla crisi.

La crisi, appunto. Un evento tremendo ma che per Sarkozy è giunto quasi come manna dal cielo, sostiene Le Monde nell’editoriale di oggi. Già perché il disastro dell’economia mondiale ha fatto passare in secondo piano le promesse sulla salvaguardia del potere d’acquisto, il pieno impiego, la diminuzione del prelievo fiscale sulle quali Sarkozy aveva costruito la sua vittoria elettorale. Chi si ricorda più, scrive il quotidiano diretto da Éric Fottorino, l’impegno di “restituire” ai francesi 68 miliardi di euro? Chi osa più chiedere l’aumento dei salari ora che la disoccupazione cresce di mese in mese?

Ah, la crisi. Certe volte, se non ci fosse, bisognerebbe invertarla.

Written by Gianni Silei

giovedì, 1 gennaio 2009 at 4:05 pm

Quei piccoli, rassicuranti punti fermi del giorno di capodanno

leave a comment »

linus1Il giorno di capodanno è fatto di anche di consuetudini. In certi casi di veri e propri tormentoni che, sebbene talvolta ci irritino, hanno comunque, nonostante ci costi ammetterlo, un non so che di rassicurante. Rappresentano dei punti fermi. Forse perché ci ricordano tempi passati. La gioventù, l’infanzia. Sanno di focolare, sono come una stella polare di fronte al tempo che passa e che, lentamente ma inevitabilmente,  cambia noi e il mondo che ci circonda.

Anche per questo inizio 2009, ogni consuetudine sarà rispettata: ci sarà il concerto di capodanno, ci saranno i servizi dei TG con le immagini dei fuochi d’artificio di Sydney e via via delle altre metropoli che festeggiano la mezzanotte,  vedremo i suggestivi scorci delle piazze italiane in festa, ascolteremo il bollettino dei feriti per i botti, scuoteremo la testa di fronte ai soliti temerari tuffatori che sfidano le acque gelide (e la leptospirosi), ascolteremo oroscopi  e previsioni e, infine, ci informeremo sugli sviluppi della solita guerra in medio oriente.

Addio 2008. Benvenuto 2009. E’ bello sapere che, in fondo, le tradizioni vengono sempre rispettate.

Written by Gianni Silei

giovedì, 1 gennaio 2009 at 1:00 am

Il segreto di pulcinella

leave a comment »

Clamoroso alla BBC: spulciando nei National Archives tra le carte del governo laburista Callaghan, i cronisti hanno scovato un documento segreto.

Nel quale si parla dello stato pietoso in cui versavano allora l’esercito e le altre forze armate di Sua Maestà.

Insomma, parrebbe – ma non è certo – che negli anni Settanta l’unica efficace difesa per il Regno Unito contro un’aggressione sovietica, fosse rappresentata dai missili nucleari americani.

Written by Gianni Silei

martedì, 30 dicembre 2008 at 12:29 pm

Il più grande di tutti? Stalin

leave a comment »

A chi chiedeva loro chi fosse il personaggio più importante della loro storia nazionale, svariati milioni di ascoltatori (le cifre ufficiali dicono – ma forse esagerano – cinquanta) di una rete televisiva russa hanno risposto Stalin. Uno che solitamente non gode di buona fama e che invece ha battuto – sia pure di poco – uno dei simboli della santa madre Russia, l’eroe medievale Alexandr’ Nevskij.

L’esito del sondaggio, però, è sorprendente solo agli occhi degli osservatori occidentali. Perché, come spiega Anne Applebaum , il successo del  “piccolo padre” Iossip Vissarionovič è soprattutto il risultato di una sapiente campagna mediatica, orchestrata da Vladimir Putin e dal suo successore Dmitrij Medvedev, per riabilitarne la figura allo scopo di celebrare la potenza (ma soprattutto l’imperialismo) di Mosca.

Written by Gianni Silei

martedì, 30 dicembre 2008 at 9:54 am

Bastava tenere la TV spenta

leave a comment »

Qualche giorno fa tutti i telegiornali hanno dato grande risalto a una notizia raccapricciante e orribile, dagli effetti imprevedibili sulla psicologia dei bambini, proveniente da Los Angeles. Questa notizia è stata ripetuta da tutti i telegiornali il giorno di Santo Stefano, con la solita morbosità nel raccontare i particolari e nell’indugiare nell’orrore senza fine. Non ho potuto e saputo spiegare a mio figlio le ragioni di tanta cieca ferocia, che non ha pietà dei bambini e che avviene proprio alla vigilia del Natale, cioè nel giorno in cui la famiglia si riunisce nel segno del calore degli affetti.

Sandro Bondi oggi

Written by Gianni Silei

domenica, 28 dicembre 2008 at 5:39 pm