Tau Zero

Chi legge la storia, se non gli storici quando correggono le loro bozze?

476 d.C.

leave a comment »

Nel dibattito sullo stato catatonico in cui versano gli Atenei italiani e sulla tragedia personale e nazionale che sta dietro la questione dei cervelli (forzatamente) in fuga dal nostro paese interviene Marco Simoni. Che traccia un quadro (conosciuto) deprimente su cui è difficile non concordare. Tranne che su un punto.

L’Università, scrive odisseo, “affonda in silenzio“.

Perché sorprendersi? Perfino l’Impero romano è caduto senza far rumore. E, intendiamoci, mica lo dico io: lo scriveva Arnaldo Momigliano.

Anche lui, dopo le leggi razziali del 1938, di professione “cervello in fuga”.

Annunci

Written by Gianni Silei

venerdì, 17 ottobre 2008 a 3:45 pm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: