Tau Zero

Chi legge la storia, se non gli storici quando correggono le loro bozze?

A Krugman il Nobel per l’economia

with 3 comments

Il premio Nobel per l’economia 2008 è stato assegnato a Paul Krugman per i suoi studi sui modelli di commercio e sulla localizzazione delle attività economiche.

Nato nel 1953, docente a Princeton, Krugman è anche apprezzato editorialista (per la sua chiarezza oltre che per la competenza) del New York Times. Che naturalmente fornisce ampio risalto alla notizia.

Da sempre critico delle scelte di politica economica dell’amministrazione Bush, Krugman aveva messo in guardia, in tempi non sospetti, dai pericoli di una crisi come quella di queste settimane.

Informato della notizia, Krugman ha inserito sul suo blog un link al sito del ufficiale del Premio dell’ Accademia reale svedese delle Scienze. Con un unico lapidario commento: “A funny thing happened to me this morning …


Written by Gianni Silei

lunedì, 13 ottobre 2008 a 1:10 pm

3 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Se non erro aveva messo in guardia tutti dopo il 11/9… e si era scatenato un putiferio… come succede quasi sempre quando uno ha azzeccato una previsione! Specifico però che io di economia non capisco nulla se non quello che mi serve a non farmi truffare dai cassieri al supermercato!🙂

    Godot

    lunedì, 13 ottobre 2008 at 8:33 pm

  2. Ciao, Godot!
    Diciamo che Krugman era uno tra quelli che aveva colto in anticipo l’esito (nefasto) di un certo modo di concepire il mercato. A dire il vero non era il solo. Il libro di Hacker di cui ho parlato qualche tempo fa o la conferenza della Warren che ho postato oggi (e che risale al 2007) sono due degli innumerevoli esempi di come, da più parti e in più campi, (finanza, credito, politiche di sicurezza sociali, e l’elenco potrebbe continuare) più di una voce si era levata per mettere in guardia circa la china pericolosa intrapresa da qualche anno a questa parte dagli USA.

    Il fatto che tra le Cassandre ci fosse gente dell’autorevolezza di Krugman accresce se possibile ancora di più le responsabilità di chi – nonostante tutto – le ha ignorate e ha continuato la corsa verso il baratro.

    P.S.
    E comunque se riesci a non farti truffare dai codici a barre dei prodotti dei supermercati (che segnano sempre un prezzo maggiore di quelli esposti sullo scaffale) meriti tu il Nobel, altro che Krugman!

    tauzero

    lunedì, 13 ottobre 2008 at 9:24 pm

  3. Grazie il nobel lo accetto sempre volentieri!😉

    Godot

    martedì, 14 ottobre 2008 at 2:42 pm


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: